CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

E’ nei boschi incantevoli della Norvegia, in un’atmosfera da fiaba, che nasce la storia dei Trolls. Un piccolo popolo che esce dal proprio nascondiglio dopo il tramonto e vi ritorna prima che il sole risorga affinché i suoi raggi caldi non lo pietrifichino.

Hanno sembianze buffe caratterizzate da grossi nasi, sono buoni e dal carattere dolce, ma esigono rispetto per loro e il proprio habitat. Altrimenti, se si arrabbiano …

La leggenda dei Trolls è ormai famosa in ogni paese, non solo in quelli scandinavi, e tutti ormai sanno che, quando si regala un Troll, è buona norma e un segno di rispetto farlo stare la prima notte nella nuova casa dentro un armadio o un posto al riparo dalla luce e dalla confusione. Ciò darà modo al nuovo ospite di adattarsi alla sua nuova dimora che con riconoscenza proteggerà.

Un popolo nascosto ma conosciuto e amato.

I Trolls sono numerosi e anche longevi, amano circondarsi di tesori e bellezze, le loro case non sono anguste caverne ma piccole regge adornate di tutto punto, sono alla continua ricerca di tutto ciò che brilla, e possono vivere in montagna o nei boschi. Ma queste sono solo alcune delle tante caratteristiche dei Trolls. Proprio per questo motivo, oltre che per la loro innata simpatia e per le fattezze che li contraddistinguono, questo popolo incantato ha ispirato miniature, pupazzi, giochi, molti libri e fiabe per bambini e in questi ultimi anni anche film d’animazione e non. Oltre al film del 1986 (“Troll”) queste creature tra mito e fantasia sono approdate sugli schermi in diverse pellicole, se non come protagoniste, come personaggi di secondo piano ma pur sempre rilevanti. Basti pensare al recente film Disney “Frozen – Il Regno di Ghiaccio” dove è proprio il popolo dei trolls a prendersi cura di una delle due principesse, o alla saga fantasy di Harry Potter in cui molti dei tanti personaggi che levitano intorno al maghetto protagonista hanno fattezze che richiamano quelle dei trolls.

Dreamwork e i Trolls … alla ricerca di un posto felice

La simpatia che questi piccoli, buffi esseri suscitano, ha spinto la Dreamwork a cimentarsi anch’essa nella messa in opera e produzione di un film che dei Trolls racconta le gesta. Uscirà il 27 ottobre 2016 in Italia TROLLS, in cui lo studio cinematografico statunitense rappresenta il piccolo popolo in una moltitudine di colori, di musiche accattivanti che portano il pubblico a ballare sulla poltrona, e di un senso di gioia infinita sullo stile di Love&Peace.

Il messaggio ottimistico dell’ingenua Principessa Poppy e di tutto il suo strampalato universo che la circonda è ciò che cattura l’animo dello spettatore.

Seppur piccoli, insieme si può essere una forza e anche dei semplici lunghi capelli possono essere complici nell’impresa più importante di ristabilire la serenità e la positività attraverso lo scambio di abbracci.

Barbara Tangari

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn