CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Il Ministero dell’Economia e Finanze ha preparato un pacchetto di misure promosse dal Ministero dell’Economia e Finanze attraverso la campagna “Casa? Cosa possibile” per le famiglie dove propone agevolazioni fiscali e spiega come accedervi. Con lo stesso obiettivo FPA organizza, in collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Webinar: 16 novembre, 2016 dalle 12:00 alle 13:00.

Il Webinar indica la possibilità di far conoscere a chiunque sia interessato all’acquisto di una prima casa, ma anche a chi si occupa di politiche abitative nel settore pubblico o privato, gli strumenti finanziari messi a disposizione dal Governo per facilitare l’accesso al mutuo e sospendere il pagamento delle rate nel caso di una temporanea difficoltà economica. La partecipazione è gratuita.

Il webinar offre informazioni sulla Legge di Stabilità 2016  che propone strumenti come: il leasing immobiliare abitativo che segna il passaggio agevolato dal canone di affitto all’acquisto con riscatto e il nuovo Fondo di Garanzia che concede la garanzia dello Stato fino al 50% della quota di capitale del mutuo.

I benefici fiscali sono diversi e coprono tutte le esigenze dell’abitare: dall’acquisto all’affitto, passando per l’arredo o la riqualificazione energetica di edifici esistenti. Le giovani coppie sono ammesse a usufruire del bonus mobili, i proprietari di immobili ad uso abitativo possono beneficiare della cedolare secca sugli affitti. Si scoprono altre garanzie civilistiche come il Fondo di Solidarietà per la sospensione del credito alle famiglie fino a 18 mesi e, in un’ottica di complementarietà, per le ipotesi non coperte dal Fondo MEF, opera l’Accordo ABI/Associazioni consumatori.

Un occhio di attenzione alla crisi del mercato immobiliare per la collettività e per le famiglie, per una ripresa sociale ed ambientale, contro la povertà e la riqualificazione del patrimonio edilizio a servizio di tutti.

Per iscriversi al webinar cliccare qui

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn