CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Sei grandi temi su cui vertono le proposte dei Commercialisti in materia di terzo settore, avanzate lo scorso venerdì durante il Convegno Nazionale “Il terzo settore alla prova dei decreti attuativi”, alla presenza, tra gli altri, del Presidente del CNDCEC, Gerardo Longobardi e del sottosegretario Luigi Bobba.

Le iniziative su cui maggiormente ci si è concentrati è:

  • amministrazione e controllo
  • rendicontazione finanziaria e non finanziaria
  • pubblicazione e deposito del bilancio
  • fiscalità
  • procedure di crisi ed insolvenza
  • impresa sociale

Sul tema dei decreti attuativi, il Presidente del CNDCEC, Gerardo Longobardi ha detto: ” la riforma del Terzo settore è un’occasione irripetibile, una grande opportunità da non sprecare. Abbiamo sostenuto i principi cardine della legge delega, che rappresenta una svolta epocale. Ora bisogna rendere operativa la nuova disciplina. Spetta a Governo e Ministeri competenti dare sostanza ai principi generali. A loro sottoponiamo una serie di proposte che puntano innanzitutto a dare maggiore trasparenza al movimento”.

Il consigliere Nazionale delegato alla materia Sandro Santi, è intervenuto dicendo: “importante che i decreti siano tra di loro coordinati, che il nascituro Registro unico del Terzo settore diventi un vero strumento di trasparenza e non sia invece una semplice anagrafe”.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn