CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Verona all’avanguardia con “Non c’è differenza Festival – L’Immaginario e la fotografia sensoriale – visioni e cecità” dall’1/5 dicembre 2016 all’ex Arsenale Asburgico – Piazza Arsenale. Le tecnologie messe a disposizione per superare ed abbattere barriere ed ostacoli nei confronti delle persone con deficit sensoriali, come la possibilità di vedere una foto.

Il progetto è nato dall’idea di Micaela Zuliani fotografa di Portrait de Femme che ha curato le riprese, i testi ed il montaggio e con la partecipazione di Blindsight Project, attraverso l’esposizione di fotografie scattate sia da chi vede, come Micaela Zuliani, sia da chi ha un deficit della vista, come Laura Raffaeli Presidente di Blindsight Project che saranno accessibili grazie ai codici QR, realizzati da Sergio Muzzolon di Orbolandia.it, i testi descrittivi sono di Fulvia Bernacca fotografa.

Grazie all’audiodescrizione e sottotitolazione realizzate da Vera Arma di CulturAbile.it, per l’accessibilità allo spettacolo. Tra i protagonisti del video c’è anche Simona Zanella che gestisce il settore Cane Guida Blindsight Project. Le barriere, la cecità, insieme all’importanza dei cani guida nella nostra società sono le tematiche al centro di tutto il percorso.

Saranno fornite mascherine a chi vorrà provare a “vedere” una foto tramite un codice QR, o ad apprezzare l’audiodescrizione nei momenti di silenzio e sole immagini del video. Altrimenti senza benda, ma con una cuffia per ascoltare il video, grazie alla sottotitolazione: un modo per comprendere i diversi “punti di vista” sull’accessibilità, come dice la Convenzione Onu per le Persone Disabili, nel mondo dell’arte e della cultura. Focus a cui è stato accostato anche quello sulla condizione delle donne, di quelle che non solo non vedono, ma non sono viste nemmeno da chi vede, in una società poco attenta.

Il progetto “L’Immaginario e la Fotografia Sensoriale” di Micaela Zuliani e Blindsight Project sarà presentato giovedì 1° dicembre 2016, alle ore 18:00 al Festival. Un’occasione importante, anche per altri fotografi e registi, per dimostrare come le nuove tecnologie permettano oggi di abbattere, anche con poca spesa, le barriere sensoriali.

Per ogni info sul “Non c’è differenza Festival 2016” di Verona: dismappa.it.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn