CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

La sharing economy continua a macinare utili e ad espandersi in Italia. Secondo un rapporto presentato a Sharitaly – il più grande evento nazionale dedicato al settore – sarebbero ben 206 le piattaforme di economia collaborativa nel nostro paese, in crescita del 10% rispetto al 2015.

Se il car sharing è l’espressione più conosciuta del mondo collaborativo, ci sono tante altre applicazioni che possono aiutarti nella vita di tutti i giorni. Ne abbiamo scelte cinque, che magari troverai interessanti.

TogetherPrice. La prima piattaforma concepita per consentire agli utenti di dividere in parti uguali dei costi o delle spese comuni e gestire con immediatezza e semplicità le comunicazioni e la raccolta delle quote mediante un unico canale.

Gimme the sound. Un network musicale dove si mette in comune i propri arrangiamenti per realizzare nuovi pezzi, tutti nuovi e che possano essere il mix giusto tra più stili diversi. L’utente si registra, indica i propri gusti e gli strumenti che suona, poi chiede suggerimenti per comporre la propria canzone.

BlaBlaCar. La più grande community di ride sharing al mondo di condivisione dei viaggi in auto: la piattaforma mette in contatto automobilisti con posti liberi a bordo e passeggeri che desiderano viaggiare nella stessa direzione, permettendo loro di condividere le spese di benzina e pedaggio

Dotstay. Ti mette a disposizione un “Angel” che possa aiutare studenti e lavoratori che si trasferiscono in una nuova città ad ambientarsi e a trovare una casa in breve tempo. Oltre ad assisterti nella scelta dell’abitazione come un agente immobiliare – quindi dandoti una mano a selezionare il quartiere in base alle tue esigenze e aiutandoti anche con tutte le pratiche burocratiche successive alla scelta – fornisce consigli e suggerimenti anche su palestre, ristoranti e quanto serva per farti integrare il prima possibile.

Urbi. Una sola app che ne racchiude 47 e che ti consente di accedere a tutti i servizi di mobilità alternativa di 11 città italiane. Che sia un taxi, il carsharing o il bikesharing, Urbi ti consiglia il servizio più adatto al percorso da compiere indicando i costi, i tempi e quanto sei distante dal veicolo che ti servirà, tenendo in considerazione pure il traffico.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn