CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Il Ministro del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli il 4 gennaio in occasione della Giornata internazionale del Braille ha dichiarato: “L’inclusione, il superamento delle barriere e degli ostacoli alla conoscenza devono essere sempre la nostra priorità”. 

“In Italia la scuola è in cammino da tempo sulla strada dell’inclusione e del superamento delle barriere. Tutti insieme dobbiamo continuare a lavorare per migliorare la qualità dell’apprendimento e della vita scolastica degli alunni con disabilità. Dobbiamo farlo in sinergia con le famiglie, le associazioni, il territorio, consapevoli che ogni differenza può trasformarsi in occasione di arricchimento e crescita per l’intera comunità scolastica”, conclude Fedeli.

La Giornata è stata indetta in memoria di Louis Braille, nato il 4 gennaio 1809, e della sua invenzione che ha cambiato l’approccio alla lettura per i non vedenti e dato il via alle diverse forme possibili per le persone non vedenti. Una forma di inclusione per piccoli e grandi, dentro e fuori le scuole nel lavoro e nel quotidiano essere e fare di ogni giorno.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn