CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nel 2015 nasce la startup GoGoBus, una piattaforma di bus sharing per condividere destinazioni e risparmiare soldi nei tuoi viaggi.

Si chiamano Alessandro Zocca ed Emanuele Gaspari i fondatori del primo Social Bus Sharing italiano. Un’ ottima risposta verso una mobilità sempre più incentrata sulla condivisione dei mezzi di trasporto. GoGoBus è nata per condividere trasferimenti a lungo raggio, risparmiando e divertendosi, senza contare il vantaggio che ne trae l’ambiente.

Come funziona

La piattaforma di GoGoBus, propone diverse destinazioni che possono essere: concerti, eventi sportivi o raduni e, qualora non ci fosse ciò che si cerca, è possibile suggerire una meta o un evento che possa interessare anche altre persone. Scelta la destinazione, si prenota senza pagare nulla dal momento che il viaggio si farà solo al raggiungimento di un minimo di 19 partecipanti. Una volta raggiunto il numero, si avrà la scelta di effettuare il pagamento o annullare la prenotazione senza penali. La filosofia di GoGoBus è di favorire i viaggi di gruppo, difatti, durante la prenotazione, il sistema applica una serie di sconti in automatico secondo il numero dei viaggiatori, che può arrivare fino alla metà del prezzo del biglietto singolo.

Viaggi con i pullman “vuoti”

L’ idea vincente del Team GoGoBus è quella di avvalersi dei numerosi pullman vuoti che circolano nel nostro Paese per ritornare alla base dopo aver trasportato i passeggeri alla loro meta. In questo caso, è possibile prenotare un posto online, anche all’ultimo momento, ed effettuare il viaggio senza la conferma di un numero minimo di passeggeri.

Riccardo Testi

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn