CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Sono stati assegnati il 6 gennaio scorso, al prestigioso CES di Las Vegas i KAPI AWARDS 2017, i premi Kids e Play Interactive, che ogni anno celebrano le eccellenze nei media digitali e nella tecnologia per ragazzi.

Che cos’è Kudos app e come interagisce sui bambini?

L’App Kudos fornisce ai bambini più piccoli un set di strumenti sicuri per approcciare l’universo e le logiche dei social media.

Kudos è un applicazione social media sicura e divertente su misura per i bambini. E’ possibile entrare nel mondo delle comunità virtuali condividendo le immagini in un ambiente più sicuro; insegna il comportamento online; consente di aggiungere commenti sulle immagini non condivise, funzione importante per prevenire il bullismo.

Inoltre, nello specifico:
“Mi piace” sarà in visione anonima, servirà per non creare concorsi di popolarità tra i bambini.
No geolocazione – Per proteggere la posizione del bambino.
Nome completo – condivisione responsabile, nessuno può nascondersi dietro un nome utente di fantasia.
Moderatori dei contenuti –  rimuoveranno i contenuti non appropriati.
I genitori/operatori sanitari possono monitorare l’attività avendo la possibilità di controllare il profilo del proprio figlio.
Profilo chiuso – privacy sulle informazioni personali.

Kudos e i prodotti per ragazzi

KUDOS, è una Società che si occupa prevalentemente di concepire e progettare prodotti sicuri e divertenti per ragazzi, interagisce e si confronta con genitori, nonni e bambini, per migliorare e rendere il mondo digitale un ambiente sicuro dove tutti i giovani possano esplorare, imparare, e comprendere l’universo in continua espansione dei social media.

Sottolineano gli sviluppatori: “Incoraggiando i nostri ragazzi ad avere la mente aperta e la volontà di scoprire, crediamo di poter fermare il bullismo, favoritismi, e inappropriata condivisione dei contenuti. Siamo in grado di sollevare l’un l’altro e mettere il bullismo a riposare. Vogliamo rendere questo mondo un posto migliore. Quindi, cerchiamo di sfruttare la potenza dei social media e responsabilizzare i nostri giovani”.

“Abbiamo implementato la funzione di supervisione dei genitori per gli utenti di tredici anni, rendendo facile per mamme e papà, monitorare le attività online dei propri figli. In questo modo i genitori possono stare tranquilli. Abbiamo implementato un controllo più accurato di diversi elementi che consentono o contribuiscono al bullismo e ad un comportamento online inadeguato e, non meno importante, abbiamo fatto spazio alle funzionalità che proteggono e alimentano una buona atmosfera on-line. Invece di essere insicuri e “deboli”, i nostri bambini meritano di sentirsi forti, sicuri di sé, amati, capiti e accettati per quello che sono”.

In attesa che questo progetto entri a far parte integrante del mondo adolescenziale, il sito www.kudos.ai, per ora solo in inglese, fornirà tutte le informazioni.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn