CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Un catalogo composto da oltre 7.000 etichette, più di 40.000 clienti e 500.000 bottiglie spedite negli ultimi 12 mesi. Questa è Tannico.

Qualche anno fa il sito di Repubblica si è occupato di promuovere una serie di startup dedicate agli appassionati di vini.

Era il 2014 e si parlava già di vini intesi come esperienza sociale e di aggregazione di persone con la passione della buona bevuta (Vinix), di dare una qualità di vino a costi contenuti (Tannico), per finire con la possibilità di poter coltivare il proprio vitigno su un appezzamento di terra (MyTailoredWine).

L’italiana Tannico, classe 2012, fondata da Marco Magnocavallo, già imprenditore di successo con Blogo e poi cofondatore dell’acceleratore eBoox, e da un team di soci cofondatori, è oggi la più grande enoteca online in Italia.

All’epoca ospitava circa 400 cantine, a settembre le etichette disponibili presenti sarebbero salite a 1200, con grande attenzione a quella che Marco Magnocavallo definisce “parte editoriale”: la selezione e la presentazione dei vini fatta da sommelier professionisti.

Il punto di forza della startup è sicuramente il grande assortimento di vini presente sul catalogo, più di 100.000 bottiglie suddivise tra il mercato italiano e quello inglese, nonché la velocità di preparazione e spedizione degli ordini che nel giro di 48 ore vengono distribuiti su tutto il territorio italiano.

Sono oltre 25 i professionisti di cui Tannico si avvale, tutti di grande esperienza nel mondo del vino e nella tecnologia digitale che operano nella sede di Milano.

L’app è disponibile per iOs e Android. Non resta che provare…

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn