CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

“Non credere mai di essere altro che ciò che potrebbe sembrare ad altri che ciò che eri o avresti potuto essere non fosse altro che ciò che sei stata che sarebbe sembrato loro essere altro.”

stragattoUn modo diverso per interagire con una divertente e quantomai strana rivisitazione della celebre favola dell’inglese Lewis Carroll: “Alice Nel Paese Delle Meraviglie”.

“The Adventures of Alice”Non al cinema, non a teatro ma uno show multimediale interamente costruito nell’ex Caserma “Guido Reni”, ora “Guido Reni District” di Roma.

Per il debutto della retrospettiva, la parte esterna della vecchia area militare si è trasformata in un vero e proprio villaggio che farà da apripista al mondo della piccola Alice e dei suoi strani amici di viaggio.

Dall’8 dicembre fino al 19 marzo 2017, assisteremo ad una vera e propria stravagante esperienza firmata da Ninetynine e GRANDE Exhibitions; un percorso multimediale per tutta la famiglia che riprende i disegni originali di John Tenniel.

Lo show è diviso in sei aree narrative ed espositive, che letteralmente coinvolgeranno i visitatori, catapultandoli nella tana del coniglio e facendoli diventare protagonisti di questo spettacolo a tempo.

Ad accogliere gli spettatori in biglietteria un cast di attori in maschera che li introdurrà in questa show experience. Si tratta di una mostra adattata e studiata per soddisfare ogni tipo di esigenza familiare. Infatti, adulti e bambini avranno la possibilità di godersi con estrema calma il percorso espositivo e diventare i protagonisti della favola per 90 minuti, interagendo con gli attori, soffermandosi nella wonderland play zone, sbirciando da un enorme buco della serratura, ammirando la retrospettiva per conoscere meglio Lewis Carroll e curiosando nella tana del coniglio circondati di luci, suoni e colori.

Tecnologie multimediali

Lo show è sviluppato sull’innovativa tecnologia video “SENSORY4″: un sistema multimediale unico, sviluppato da GRANDE Exhibitions, che armonizza motion graphic multicanale, suono surround di qualità cinematografica, con oltre 40 proiettori ad alta definizione per fornire immagini dettagliate e particolari in primo piano.

Bruce Peterson, owner & managing director Grande Exhibitions commenta lo show: “E’ qualcosa di mai visto prima, abbiamo ridefinito l’arte del racconto. Con Van Gogh abbiamo ridefinito l’arte e il modo di vivere l’arte, ora vogliamo fare lo stesso con la bellissima storia di Alice nel paese delle meraviglie. E’ uno show davvero tecnologico, volevamo far rivivere la storia e fare in modo che i bambini e le loro famiglie si sentissero davvero immersi nella favola, è incredibile”.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn