CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Uno degli argomenti più interessanti delle scienze della vita riguardano i cosiddetti aspetti scientifici forensi, cioè tutte quelle metodologie e tecniche scientifiche applicate alle tradizionali investigazioni di carattere giudiziario, per l’accertamento di reati e comportamenti sociali. La competenza delle scienze forensi è vastissima e spazia in molti ambiti scientifici, con l’intento di fronteggiare il dilagare delle attività criminali.
Ad esempio è particolarmente utilizzato il metodo del fingerprinting, che in medicina legale, significa trovare la corrispondenza dell’impronta genetica di una persona sospetta, in confronto al dna trovato sulla scena del crimine (sangue, capelli, saliva, sperma, etc).
Per avere una idea molto più precisa, è impossibile non citare la trasmissione televisiva americana, ben nota anche in Italia, CSI, in cui vengono citate moltissime tecniche di aiuto alla risoluzione dei crimini.

Esistono molti corsi di specializzazione e Master in medicina, chimica, biologia forense, tutti quanti con l’obbiettivo di fornire una conoscenza approfondita sugli aspetti applicati al forense, cioè di competenza giuridica.
Le tecniche analitiche oggi sono diventate veramente potenti per individuare tracce di elementi chimici, o sostanze organiche in genere ritrovate su oggetti, impronte, e altri materiali sulla scena del crimine.
Una volta si diceva che il “delitto perfetto” specie nei romanzi gialli, non esiste, e oggi giorno maggiormente, quanto allora, questa tesi trova sempre più accreditamento.

Paolo Patrizio

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn