CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Più di 350 aziende iscritte, tra cui figurano Tetra Pak, Flixbus, Kreditech, Samsung, Mondadori, Decathlon, Casper e Foodora. Più di 100 mila utenti e una base a Berlino. Si chiama Meritocracy la startup milanese che aiuta i talenti a trovare le migliori offerte di lavoro nelle realtà più interessanti e all’avanguardia d’Italia e d’Europa.

Attitudine, approccio al lavoro e alle doti imprenditoriali: capacità di decisione e spirito di iniziativa. Sono gli aspetti considerati fondamentali dal giovane e dinamico team guidato da Alberto Manassero e Riccardo Galli: 12 persone, per un’età media di 26 anni e mezzo, provenienti dalle facoltà di informatica, scienze sociali, marketing e lettere.

“Abbiamo fondato Meritocracy a Milano, subito dopo esserci laureati in Scienze Economiche all’Università Bocconi” spiegano Manassero e Galli, che, nell’intervista, ci raccontano come hanno sviluppato il loro progetto.

Un sito per cercare lavoro… Meritocracy è diverso dagli altri?

Meritocracy permette a giovani professionisti, tra 2 e 7 anni di esperienza, di entrare virtualmente nelle aziende, scoprirne gli spazi e la vita quotidiana, capirne i valori e la visione. 
Usciti dall’università abbiamo visto che le piattaforme comuni non aiutavano a capire quale fosse l’azienda più adatta alle nostre aspirazioni: abbiamo voluto costruire un’esperienza totalmente nuova per chi sta valutando una nuova opportunità professionale, estremamente informativa, con contenuti unici e non reperibili altrove. 
Solo nell’ultimo anno siamo entrati in contatto con più di 800mila professionisti in tutta Europa, che esplorano e scoprono 350 tra le più innovative aziende d’Europa.
Lato aziende, Meritocracy offre servizi di head hunting puramente digitali.

Lo start nel 2014. In poco meno di quattro anni avete raggiunto un bacino di oltre 100mila utenti che visitano il sito mensilmente. Come è stato possibile sostenere economicamente l’avvio della vostra startup?

Abbiamo usato i risparmi delle reciproche esperienze di stage, svolte durante l’Università. E dopo i primi 6 mesi di attività, siamo subito entrati in contatto con investitori privati e istituzionali che hanno creduto nel progetto.

Cosa rende particolare Meritocracy?

Per un Professionista, l’opportunità di fare un’esperienza unica e immersiva tra le migliori aziende d’Europa, scoprendone informazioni determinanti per la propria crescita personale e professionale.

Per l’Azienda, un servizio di head hunting automatizzato, veloce e concreto, in grado di fornire liste di candidati eccellenti, in linea con i propri bisogni e motivati a entrare in azienda.

Attualmente il sito consente di cercare lavoro nelle città di Milano, Berlino, Londra, Parigi, Monaco, Budapest, Amsterdam, Amburgo e Varsavia. Ulteriori sviluppi in vista?

L’obiettivo è quello di essere leader in Europa sul nostro segmento, che conta circa 10Milioni di persone. La chiave è sviluppare il mercato tedesco, su cui siamo entrati a fine 2016, raggiungendo i 1000 clienti entro fine 2018.

In bocca la lupo a Meritocracy, e buona ricerca agli utenti più motivati, che potranno trovare sul portale tante informazioni utili a conoscere la quotidianità, i tempi e le modalità di lavoro all’interno delle aziende in cerca di personale. Un’opportunità per sbirciare oltre la facciata, trovare l’ambiente più conforme al proprio modo di essere e far fruttare al meglio le proprie skills, con candidature mirate e consapevoli rivolte alle posizioni e le aziende in cui le stesse possano essere maggiormente apprezzate e valorizzate.

Carola Tangari

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn