CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Il mercato della stampa 3D sta riscuotendo un enorme successo ed è in costante crescita in tutto il mondo. E’ proprio in questo settore che hanno deciso di investire Matteo Capponi, avvocato, e Massimo Biasetti, ingegnere chimico.

Il loro progetto prende il nome di CubePit ed è rivolto sia ai singoli designer che alle grandi aziende. Si tratta di una piattaforma e-commerce per vendere oggetti realizzati con stampanti 3D. Lo scopo principale è quello di permettere ai designer che vogliono raggiungere un mercato globale di vendere i loro prodotti a prezzi accessibili, senza il rischio di perdere il controllo sul file. CubePit promuove dunque la condivisione protetta di modelli per la stampa 3D. 

L’utente dal canto suo potrà consultare il sito e scegliere il pezzo che preferisce. Questo potrà poi essere stampato in proprio, oppure in uno dei laboratori CubePit. Pezzi di ricambio, oggetti d’arredo, bracciali, tazze… Gli esempi di prodotti da poter stampare sono numerosissimi!

 

Attenzione ai dettagli

CubePit dona importanza alle piccole cose: il progetto iniziale prevede infatti la creazione di uno spazio in cui clienti e designer possano interagire al fine di ideare prodotti personalizzati, in funzione delle esigenze dell’utente. Ma non solo…

Ogni singolo prodotto, prima di essere reso disponibile al pubblico tramite la piattaforma, viene attentamente esaminato dal team di CubePit. Il rispetto di un alto livello di qualità viene sempre posto in primo piano. Ed inoltre…

Il cliente sarà agevolato anche nel ritiro del prodotto: l’idea infatti è quella di stringere contatti con diversi centri stampa in giro per l’Italia, così da offrire un servizio il più possibile vicino al cliente. 

Un progetto brillante sin dalla nascita

Il primo vero passaggio dall’idea alla startup avviene grazie alla vittoria del bando Daydream. Il progetto è apprezzato sin da subito, e viene avviato un percorso di formazione e consulenza con i partner dell’iniziativa.

Si è chiusa da poco, a fine agosto, la campagna di equity crowdfunding alla ricerca di investitori. I due fondatori, con l’aiuto di designer e stampatori, stanno lavorando allo sviluppo della piattaforma. Il lancio vero e proprio è previsto per il mese di dicembre.

CubePit si distingue per il suo profilo innovativo e creativo, customer-friendly. Potrebbe arrivare a rivoluzionare le nostre vite.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn