CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

C’è tempo fino al 30 marzo per partecipare alla call Urban innovative actions, l’inizativa lanciata dalla Commissione europea volta a individuare e sperimentare nuove soluzioni per uno sviluppo urbano sostenibile a livello ambientale, economico e sociale.

Le risorse stanziate tramite fondi europei di sviluppo regionale (Fesr), ammontano a circa 100 milioni di euro (sui 372 milioni complessivi per il periodo 2015 – 2020), con un cofinanziamento fino a 5 milioni di euro per ogni singolo progetto della durata massima di 4 anni. Per i progetti con un raggio d’azione territorale contenuto il cofinziamento ammonta a circa 1 milione di euro.

Come si legge nel documento ufficiale: “L’obiettivo principale dell’iniziativa è quello di offrire alle autorità urbane europee spazi e risorse per testare idee nuove e audaci, per affrontare sfide interconnesse e verificare come tali idee rispondono alla complessità delle realtà sociali”.

Possono partecipare al bando tutte le autorità urbanedi un’unità amministrativa locale definita, in base al grado di urbanizzazione, come grande città, città o periferia con una popolazione di almeno 50.000 abitanti”; nonché qualsiasi associazione o gruppo di autorità urbanedi unità amministrative locali definite, in base al grado di urbanizzazione, come grande città, città o periferia”.

Le domande potranno essere inviate fino al 30 marzo 2018.

Leggi il bando

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn