Wair, la sciarpa che protegge dallo smog

1616
CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Cotone biologico, poliestere riciclato e due filtri in grado di purificare l’aria respirata. Bando all’ozono, agli ossidi di azoto, al monossido di carbonio, al diossido di zolfo, agli idrocarburi, ai particolati e ai metalli pesanti con Wair, la sciarpa antismog pensata per pedoni, ciclisti e motociclisti delle grandi città.

Il particolare accessorio, disponibile in molteplici versioni e colori, porta la firma di Caroline Van Renterghem. Ideata nel 2014, la sciarpa è stata progettata in collaborazione con l’agenzia Pulse & Pulpe. Costituita internamente da schiuma e rivestita in pelle vegetale, Wair è dotata di una maschera con due filtri in grado di catturare fino al 99 per cento di sostanze inquinanti. La sua struttura è stata pensata per adattarsi a qualsiasi forma del viso, per un elevato livello di confort e vestibilità.

Alla sciarpa è collegata l’app mobile Sup’airman by Wair, in grado di comunicare tutte le informazioni relative al tasso di inquinamento presente nella zona che si sta percorrendo. L’app suggerisce inoltre i percorsi meno inquinati ed avvisa l’utente quando è il momento di indossare la sciarpa o di cambiarne il filtro.

Wair ha trovato casa sulla piattaforma di crowdfunding Ulule, dove è possibile acquistare l’accessorio con un contributo minimo di 60 euro.

Carola Tangari

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn