CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Domenica 2 aprile la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, dalle ore 11.00 ha dato il via presso il MIUR alla mostra “Miur Art” che sarà aperta al pubblico fino all’8 giugno 2017. Esposta una selezione delle opere della I Edizione della Biennale Nazionale dei Licei Artistici presenti dal 15 dicembre al 15 gennaio a Palazzo Venezia a Roma con la mostra “Il Gioco”.

Attraverso un percorso di visita guidato, sarà possibile accedere alle sale più importanti del Ministero, solitamente chiuse al pubblico, e scoprire il patrimonio storico-artistico del Palazzo di Viale Trastevere.

“La scuola italiana racchiude in sé molte eccellenze e offre molte opportunità alle nostre studentesse e ai nostri studenti. Riconoscerle e valorizzarle è un percorso di merito: per questo abbiamo fortemente voluto che le opere della Prima Biennale dei Licei Artistici fossero esposte al Ministero – dichiara la Ministra Valeria Fedeli – La  novità della Biennale dei Licei artistici, che con intelligenza e organizzazione ha dato evidenza, quest’anno, alla qualità del lavoro collettivo di oltre novanta istituti italiani, allargando e confrontando l’esperienza con altre scuole d’arte d’eccellenza in tutto il mondo, è destinata a lasciare una traccia. La prima di queste è la mostra che abbiamo organizzato al Miur. Nelle prossime settimane la apriremo in orari dedicati in cui sarà possibile visitare il Palazzo dell’Istruzione che è la casa della scuola, dell’università e della ricerca e che deve essere visto e conosciuto dalle cittadine e dai cittadini”.

Visita Guidata al Palazzo

Il percorso di visita guidata permetterà di scoprire le vicende costruttive del Palazzo dell’istruzione, ideato dall’architetto Cesare Bazzani nel 1911, già autore della Galleria Nazionale di Arte Moderna a Valle Giulia, e di ripercorrere le grandi trasformazioni urbanistiche che interessarono Roma agli inizi del XX secolo. Il Palazzo di Viale Trastevere, come la gran parte dei palazzi ministeriali romani è infatti legato alla creazione della cosiddetta Terza Roma: la nuova Capitale del Regno d’Italia che si sviluppò, con sventramenti e grandi infrastrutture, a discapito della vecchia Roma ottocentesca, destinata a diventare Roma Sparita.

Un’occasione per scoprire da dove prendono il via le varie procedure del nostro sistema scolastico.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn