CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Bikee bike è una startup Italiana che produce motori elettrici per bici con pedalata assistita. La tecnologia brevettata permette di convertire la propria bici in una potente e-bike. In tal modo il cliente non è costretto ad acquistare un modello nuovo, ma può integrare il proprio con il motore elettrico.

Un nuovo abitante della Motor Valley

Il tratto della Via Emilia che congiunge Piacenza a Rimini è noto con il nome di Motor Valley per l’ubicazione di numerose storiche case automobilistiche, di cui Lamborghini, Ferrari, Ducati e Maserati sono solo le più note: e qui ha sede anche Bikee bike.

L’azienda nasce dall’iniziativa di due fratelli: Matteo e Luca Spaggiari. I due crescendo prendono strade diverse. Luca si trasferisce in Oriente dove lavora per 7 anni nel campo dell’automotive; mentre Matteo, dopo la laurea in Ingegneria, si reca negli Stati Uniti dove sviluppa motori elettrici. Proprio qui si accorge del boom che sta investendo il mercato dei motori centrali e decide assieme al fratello di produrre in Italia un motore centrale per ebike, votato alla massima performance.

Nasce così Bikee bike, vantando anni di esperienza alle sue spalle. Già nel 2016, anno di lancio del progetto, l’azienda riscuote un notevole successo. Riceve al livello Nazionale il Premio Italiano per la Meccatronica e il Premio Edison Pulse; mentre il riconoscimento più prestigioso arriva con il premio internazionale Ford per la miglior startup automotive. Continua a svilupparsi nel 2017 con un fatturato di 300.000 euro, per poi approdare al primo trimestre del 2018 con una crescita di fatturato del 250%, pari a 100.000 euro.

Il prodotto: un’eccellenza Italiana oltre i colossi competitivi

Affinare il progetto ha richiesto vari anni in quanto Bikee bike non ha voluto puntare sulla potenza del motore, che in Italia è limitata a 250 W, quanto su performance elevate di coppia. Difatti un alto valore di coppia permette di sfruttare la potenza del motore anche a bassi regimi di rotazione, riuscendo così a far fronte alla necessità della pedalata assistita in salita, richiesta dal 60% dei consumatori.

Bikee bike possiede la quantità di coppia più elevata sul mercato: 120 Nm di coppia nominale, quasi il doppio della concorrenza, nonostante il volume del motore sia ridotto di 1/3. In tal modo si raggiungono livelli migliori di efficienza con una percorrenza aggiuntiva del 15% rispetto ai competitors e una riduzione del consumo batteria.

La tecnologia brevettata è stata condensata in 2 linee di prodotto:

  1. Kit Best: che permette a chiunque di istallare, facilmente e in poco tempo, il motore elettrico sulla propria bici. Una volta motorizzata si possono modificare i parametri di guida grazie ad un’apposita app, collegata via bluetooth. Grazie alla tecnologia Mid-Drive che colloca il propulsore centrale di movimento tra i pedali, si raggiunge una distribuzione dei pesi ottimale. Nel kit sono poi incluse una batteria e una serie di gadget accessori.
  2. Evolution: in un’ottica business to business permette di vendere la tecnologia direttamente ai produttori di bici elettriche, che divengono potenziali partner commerciali.

Nonostante Bikee bike operi in un mercato dominato da colossi commerciali, è riuscito a ritagliarsi una fetta di torta in un settore in cui intende primeggiare ancora grazie all’investimento in sviluppo e ricerca.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn