CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Un passo indietro nel mondo reale

Dagli anni 2000 in poi, l’evoluzione futuristica della tecnologia è divenuta inarrestabile. Tanto da lasciare l’uomo indietro, portandolo a dipendere dalle sue stesse invenzioni. Non  c’è tematica più attuale dell’invadenza dei devices nella nostra vita e nella nostra privacy, di quanto non siamo più in grado di instaurare un’autentica connessione umana.

Per questo motivo si tenta di fare un passo indietro rispetto al progresso. Si tenta in modi e in campi differenti, di ritornare all’ingenuità dell’era pre-digitale, sentita anche dai più giovani in maniera nostalgica.

Ebbene, una nuova campagna Kickstarter, offre la possibilità di riportarci in piccola parte al mondo reale. A partire dall’Aprile 2019, verranno immessi sul mercato gli IRL (In Real Life) Glasses. Si tratta di occhiali polarizzati che bloccano la maggior parte degli schermi facendoli apparire spenti. Lo stesso fondatore Ivan Cash afferma: “Stiamo vedendo un tale cambiamento nelle nostre abitudini come umani, che penso valga davvero la pena fare un passo indietro e non limitarsi ad abbracciare il mondo digitale, ma interrogarlo.”

Hai bisogno di spegnere? Basta indossarli

Ispirati al film Cult “They Live” del 1988, gli occhiali presentano un design iconico e vintage, materializzando quanto all’epoca del film era considerato irrealizzabile. Nel lungometraggio di John Carpenter gli occhiali indossati dal protagonista erano in grado di modificare le pubblicità. Gli IRL Glasses consentono invece di far apparire, una volta indossati, gli schermi attorno a noi spenti.

La tecnologia spesa è molto semplice: la funzionalità blocca-schermo si ottiene utilizzando l’ottica polarizzata orizzontale. Appiattendo e ruotando la lente polarizzata di 90 gradi, la luce emessa da questi schermi viene bloccata, rendendo così l’aspetto della TV o del computer, spento.

Dal momento che si tratta di normali lenti polarizzate, questi isolatori digitali risultano dei veri e propri occhiali da sole e il loro costo è piuttosto contenuto. Per pre-ordinarne un paio, con la classica formula del pre-finanziamento sulla fiducia, bastano infatti 49$.

Un’esperienza detox… da perfezionare

A seguito di diversi cicli di prototipazione, il modello finale fa ancora parte della versione beta. Il che sta a significare che gli IRL Glasses non sono compatibili con tutti i devices. Ed è certo un limite non indifferente l’impossibilità di oscurare i tabelloni digitali OLED e gli smartphone, che concretamente rappresentano le distrazioni più presenti nella quotidianità.

In ogni caso i progettisti sperano di utilizzare la campagna Kickstarter per ovviare a tali problematiche. L’obiettivo è investire nella ricerca, per rendere gli occhiali perfettamente funzionanti con telefoni e altri dispositivi.

Il team di IRL fa dunque della disintossicazione dalla dipendenza dalla tecnologia digitale una missione, come dimostrano le parole di Ivan Cash: “La mia speranza con questi occhiali è che stimoli ulteriori conversazioni e ispiri le persone a ripensare il loro rapporto con la tecnologia, con gli schermi, in particolare. . . Penso che molti di noi si sentano impotenti perché gli schermi creano dipendenza e non possiamo fare a meno di essere come una falena attirata dalla luce.”

Certamente gli IRL Glasses rappresentano una soluzione efficace per padroneggiare il mondo digitale. Fa riflettere tuttavia il paradosso: per distaccarci dagli schermi, anzichè spegnerli, si deve indossare un’armatura. Siamo davvero noi a controllare il telecomando?

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn