CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Innovitas Vitae ti permette di scoprire se e cosa può potenzialmente interferire con le tue potenzialità di avere un bambino, attraverso un semplice test del sangue.

Innovitas Vitae fornisce una risposta a tutti quei casi di infertilità femminile “inspiegata”. Oggi, infatti, una donna su sei non riesce a concepire figli e talvolta la medicina non riesce a identificare le cause di tali infertilità. Attraverso il test diagnostico IMMUNOX™, sviluppato da Innovitas Vitae, potrai misurare i valori di 4 biomarcatori specifici. Perché?

Gli studi clinici condotti dal team

Durante gli studi clinici è stato dimostrato che circa il 75% delle donne con infertilità inspiegata risulta positiva ad almeno uno dei 4 biomarcatori presenti nel sangue. C’è dunque una stretta correlazione tra questi e le cause di infertilità. Dal 2015 a oggi, il test è stato effettuato su circa 3000 casi.

Come si effettua il test

  • Ordina: durante l’acquisto ti verranno chieste alcune informazioni per organizzare il prelievo
  • Prenota: il call center di Innovitas Vitae provvederà a prenotarti il prelievo presso il punto più vicino a casa tua
  • Attendi: il team ritirerà il campione per effettuare il test presso il laboratorio autorizzato
  • Ricevi: in 10 giorni lavorativi ti verrà inviato in modalità protetta il risultato del test via mail
  • Comprendi: uno degli specialisti al telefono ti spiegherà nel dettaglio il risultato del test.

Scopri tutti i dettagli del servizio cliccando qui.

Investire in Innovitas Vitae

È aperta la campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe. Le ricerche e gli studi clinici condotti sono stati tutti pubblicati. Il test e l’integratore NOFLAMOX™, che è in grado di agire sui biomarcatori positivi riportandoli a uno stato di valore fisiologico, sono invece brevettati.

Privacy al sicuro

I dati vengono raccolti e gestiti in totale sicurezza, secondo le normative vigenti nazionali e comunitarie. Il risultato del test, una volta eseguito, viene reso disponibile in modalità protetta, cioè consultabile solo dalla persona che ha eseguito il test.

Martina Coscetta

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn