Figli in discesa libera sulla pista da sci, molto più veloci di noi. Come fare a controllare che tutto sia a posto senza mollare le racchette? Ci ha pensato Peter Celinski, fondatore di Loose Cannon Systems: stanco di essere lasciato indietro tra i monti dai propri pargoli, Celinski ha creato MILO, un piccolo dispositivo che funziona come un walkie-talkie ma che non ha bisogno di alcun pulsante per consentire una comunicazione chiara e senza interferenze anche a diverse centinaia di metri di distanza.

Milo è tondo e piatto – molto simile a una fish – e può essere fissato facilmente su caschi, zaini e giacche. Perché funzioni, non servono smartphone, wi-fi, applicazioni o supporti: che si tratti di andare in bici, in monopattino, sul surf, a sciare, a camminare o a correre con diverse andature, una volta agganciato su cappotti, caschi o manubri dei vari componenti del gruppo, Milo configura una rete mesh wireless protetta da crittografia che consente di comunicare con i propri compagni di avventura semplicemente parlando.

Impermeabile e resistente, il dispositivo ha una portata superiore a 600 metri e con l’estensione del gruppo arriva a coprire una distanza di circa 1,5 km, avvisando quando qualcuno si allontana troppo o, al contrario, si ricongiunge agli altri membri.

Sogno dei genitori più ansiosi – e incubo dei figli ribelli – Milo accontenterà di certo gli amici più stretti, pronti ad affrontare insieme, e in sicurezza, tante avvincenti… comunicabili…avventure.